domenica 25 ottobre 2015

Contro ogni sgombero

A Roma, da piazza di Cinecittà, il pomeriggio di venerdì 23 ottobre, è partita una partecipatissima manifestazione a sostegno del Centro Sociale Occupato e Autogestito Corto Circuito, storica realtà di Roma sud-est che dopo 25 anni di presenza vitale e resistenza politica, sociale e culturale si vede minacciata di sgombero, in un purulento gioco delle parti tra amministrazione comunale e magistratura.

Il PCL è al fianco delle compagne e dei compagni del “Corto” e di tutte le forze del territorio, rivoluzionarie o riformiste che siano, che si oppongono alla logica del profitto e della “legalità borghese”. Come è nel suo DNA, il Partito Comunista dei Lavoratori è dalla parte del lavoro e degli sfruttati, contro il capitale e gli sfruttatori. L’ondata di sgomberi che sta attraversando l’Italia, sgomberi eseguiti con la medesima ingiustificata violenza che le forze dell’ “ordine pubblico” hanno sempre mostrato, non solo in alcuni casi isolati, è espressione di questa contrapposizione e al tempo stesso è espressione del timore del capitale di qualunque forma sociale che con la sua sola esistenza metta in questione l’ “ordine costituito”.

NESSUNA OCCUPAZIONE DEVE ESSERE TOCCATA, SIA ESSA A SCOPO ABITATIVO, POLITICO O DI AGGREGAZIONE!

PER IL DIRITTO AD ABITARE E VIVERE I QUARTIERI!

ORA E SEMPRE RESISTENZA!





Partito Comunista dei Lavoratori - Roma